fbpx
Loader
 

La Pittola

La pittola. Il soffice cuscino di Gesù Bambino.

Mancano pochissimi giorni al Natale 2021 e fervono i preparativi per la ri-nascita.
Sono tantissimi i pasti che si è soliti realizzare e gustare in questo periodo, ma uno tipico della cucina pugliese e immancabile soprattutto sulle tavole del Salento è rappresentato dalle pittole o pittule o pettole, sfiziosi bocconcini di pasta lievitata, fritti, di solito salati, semplici o farciti in diversi modi, per esempio con pomodori pelati, capperi, origano e alici, baccalà, gamberi sgusciati, cime di rapa lesse, ricotta e olive nere.
Dal punto di vista calorico rappresentano un sostituto del pane e si possono gustare abbinate a salumi e formaggi, inzuppate nel miele, nel vincotto oppure semplicemente accompagnate da un buon bicchiere di vino.
Si ritiene che il nome “píttola” provenga dal termine originario “pitta” che, tradotto, vuol dire “focaccia” ed è possibile rintracciare l’origine etimologica della parola nella leggenda relativa alla nascita di queste focaccine, giunta fino a noi in versioni diverse tutte, comunque, accomunate da una caratteristica imprescindibile: le pittole devono essere gustate rigorosamente calde e, dunque, appena fritte.
In questa puntata natalizia de “Il Gusto della Salute” rivivremo la storia della pìttula che una leggenda salentina vorrebbe come il morbido cuscino su cui viene posto il Bambinello.
Di queste estrose frittelline di pasta, grazie al prezioso contributo pratico ai fornelli oltre che scientifico delle dottoresse Dominga Maio e Ilaria Vergallo, descriveremo le caratteristiche, le tecniche di fattibilità e le giuste strategie da tenere presenti affinché il loro consumo non sia dannoso per la salute.

 

Una rubrica di:
Mauro Minelli – prof. Straordinario di Igiene Generale e Applicata e Referente per il SUD-Italia della Fondazione Medicina Personalizzata

Ospiti:
Dominga Maio – Biologa nutrizionista del Network PoliSmai
Ilaria Vergallo – Biologa nutrizionista del Network PoliSmai

L’iniziativa è svolta sotto l’egida della FMP Fondazione Medicina Personalizzata – Media partner ADNKronos.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili