fbpx
Loader
 

I Campi di Fragole

Strawberry Fields Forever è il titolo di una canzone composta da John Lennon, pubblicata dai Beatles nel 1967 insieme a Penny Lane e che, nel 2021, è stata proposta dalla rivista Rolling Stone come la settima migliore canzone di tutti i tempi. È un brano nel quale riecheggia fortemente, con il ricordo di un “campo di fragole”, il tema della nostalgia per l’infanzia, quella nella quale tanti di noi con ansia aspettavano le fragole con il loro sapore zuccherino e delizioso, dopo i lunghi mesi invernali di mele, arance e mandarini. Erano i tempi in cui le fragole si potevano gustare solo a partire da maggio anche se poi, dopo un po’, finivano inesorabilmente senza alcuna possibilità di ritrovarne ancora. Perché allora, come le ciliegie, anche le fragole maturavano una sola volta all’anno, proprio quando la scuola stava per finire, le giornate, coi loro lunghi pomeriggi di sole, preludevano all’estate e alle vacanze… e poi quei frutti nemmeno si dovevano sbucciare. Praticamente una miscela straripante di belle combinazioni per chi, allora, di quelle sapeva felicemente accontentarsi.

Oggi le fragole ci sono tutto l’anno. Non sono più, con la loro stagionale unicità, il segnatempo magico del bel tempo che incomincia e, talvolta, sembra che anche il loro sapore ne abbia risentito. Ma è possibile che su quest’ultimo aspetto, più che la ragione, siano il sentimento e la memoria a far la differenza.

Carl Nilsson Linnaeus, figura di primo piano nella Storia Naturale del settecento, definì la fragola “un dono di Dio”, oltre che per la sua gustosa fragranza, anche per le sue proprietà salutistiche derivanti dall’elevato contenuto di composti fenolici in grado di esercitare, sull’organismo umano, effetti antiossidanti e protettivi ad ampio spettro.

Per altri versi, invece, la fragola è quasi considerata il prototipo degli alimenti proibiti agli allergici in ragione del suo elevato contenuto d’istamina, sostanza in grado di provocare reazioni fastidiose che possono coinvolgere l’apparato respiratorio e/o gastrointestinale, ovvero possono più classicamente manifestarsi in forma di pomfi rossi e pruriginosi tipici dell’orticaria.

Sarà dunque la fragola, tra i frutti più apprezzati di questa stagione, versatile in cucina per le sue molteplici applicazioni, l’argomento di questa puntata de “Il Gusto della Salute“.

 

Una rubrica di:
Mauro Minelli – prof. Straordinario di Igiene Generale e Applicata e Referente per il SUD-Italia della Fondazione Medicina Personalizzata

Ospiti:
Ilaria Vergallo – Biologa nutrizionista del Network PoliSmai
Vincenzo Pati – Imprenditore Agricolo

L’iniziativa è svolta sotto l’egida della FMP Fondazione Medicina Personalizzata – Media partner ADNKronos.

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili