+39 0832 79 44 49

Coronavirus: le fake news più assurde che circolano in rete




data : 11 Marzo 2020
radersi la barba può proteggere dal Coronavirus

1) Radersi la barba può proteggere dal Coronavirus

Negli Stati Uniti è circolata un’infografica del Cdc, (centro per il controllo e la prevenzione delle malattie) che raccomandava agli uomini di radersi la barba per proteggersi dal Coronavirus. Ma il Cdc non ha pubblicato questa grafica in relazione alla prevenzione della Covid-19. Si tratta di una pubblicazione del 2017 che, come ha spiegato all’Associated Press, Tom Skinner, un portavoce del Cdc, “è destinata a lavoratori che indossano respiratori per protezione”.

Bere molta acqua può evitare il contagio da Coronavirus

2) Bere molta acqua può evitare il contagio dal Coronavirus

Importante l’assunzione di acqua durante la giornata, più o meno un bicchiere ogni ora, in modo da raggiungere due litri e mezzo; l’acqua, infatti, serve a drenare e ad eliminare tossine impedendo che si accumulino nei reni.
Ma non è assolutamente vero che bere un sorso d’acqua ogni 15 minuti protegga dal contagio.
A smentire questa fake news, nell’articolo del Nyt, è William Schaffner, esperto di malattie infettive della Vanderbilt University. “Raccomandiamo sempre di assumere liquidi frequentemente e mantenere umide le mucose, ma non vi è alcuna chiara indicazione che ciò protegga dal virus”.

Primo ministro indiano Narendra Modi: sterco di mucca

3) Secondo uno dei leader del partito nazionalista cui appartiene il premier indiano Narendra Modi, lo sterco di mucca cura dal Coronavirus

l primo ministro indiano Narendra Modi ha scritto che per curare l’infezione del nuovo coronavirus si può ricorrere ad un rimedio molto semplice: lo sterco di vacca.
Può sembrare l’apice dell’assurdità ma qualche tempo fa una nota del governo indiano ha consigliato ai cittadini di prevenire l’infezione da coronavirus facendo ricorso anche all’omeopatia, a pratiche ayurvediche e unani come l’utilizzo di granuli di Arsenicum Album oppure preparati a base di erbe da assumere sia come profilassi per evitare il contagio sia in caso di febbre o altri sintomi.

Omeopatia per la prevenzione delle infezioni da Coronavirus

4) Omeopatia per la prevenzione delle infezioni da virus Corona

Medicinali utili nella gestione sintomatica dell’infezione da Coronavirus.
Il mondo intero sta attraversando la paura di questo Coronavirus, i Consigli di ricerca sotto il Ministero di AYUSH, il governo dell’India hanno pubblicato una consulenza basata sulle pratiche della medicina tradizionale indiana Ayurveda, Omeopatia e Unani.

Amuchina fatta in casa

5) Amuchina fatta in casa: basta diluire 2,5 cc di normale candeggina da bucato in mezzo litro d’acqua e si ottiene una soluzione analoga all’Amuchina

Il Ministero della Salute, poi il chimico Dario Bressanini, attraverso i social, hanno chiarito: “La candeggina va bene per pulire le superfici, non le vostre mani. Se non potete lavarvi le mani, usate prodotti a base di alcol etilico o isopropilico“.

Pacchi pericolosi dalla Cina

6) Pacchi pericolosi dalla Cina

Ricevere pacchi dalla Cina “non comporta alcun problema per il contagio” di Coronavirus ha assicurato il portavoce dell’Oms, Christian Lindmeier.
L’allarme coronavirus estende il suo dominio: prima dagli animali alle persone, ora dalle persone alle merci. Nel timore che proprio le merci – alla fine del cortocircuito epidemico – possano di nuovo infettare le persone.

Bere acqua calda e stare lontani dal ghiaccio

7) Bere acqua calda e stare lontani dal ghiaccio

Il virus Wuhan non è resistente al calore e verrà ucciso a una temperatura di 26-27 gradi. Pertanto, bere più acqua calda. Puoi dire ai tuoi amici e parenti di bere più acqua calda per prevenirla. Vai sotto il sole. Di recente ha fatto freddo e anche bere acqua calda è molto comodo. Non è una cura ma è un bene per il corpo. Bere acqua calda è efficace per tutti i virus. Cerca di non bere ghiaccio, ricorda!

Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili