fbpx
Loader
 

Bio Medical Report – Sulle tracce di Rain Man: I misteri dell’autismo

Bio Medical Report – Sulle tracce di Rain Man: I misteri dell’autismo

Puntata 24 – 7 maggio
Sulle tracce di Rain Man
I misteri dell’autismo: l’origine, i sintomi, il microbiota

L’autismo e l’insieme dei disturbi che ne caratterizzano lo “spettro”: patologie complesse, ibride, evolutive intorno alle quali, dopo anni di grossolane sciocchezze pure capaci di animare dibattiti senza senso e senza fondamenta, comincia gradualmente a definirsi una qualche conoscenza relativa ai possibili meccanismi generatori.

Era il 2011 quando una tal Ratajczak ebbe a pubblicare un qualcosa di assolutamente teorico sulla da lei (ma solo da lei) supposta correlazione tra la somministrazione di vaccini coltivati in tessuti fetali umani (mutatis mutandis) ed un picco epidemiologico che l’autismo ebbe nel 1995.
Nasce da lì il più classico dei tormentoni: l’autismo e i vaccini. Cronistoria di una follia diventata virale, contro la quale non è ancora stato prodotto il vaccino più efficace. Trattasi, probabilmente, di una delle bufale più colossali che la disinfomarzione, animata e orientata forse nemmeno da interessi biechi ma solo da manie infondate ed ingannevoli, abbia nel tempo progressivamente montato. La reazione della Comunità scientifica fu immediata, compatta, univoca e decisa. Il responso condiviso da tutti, a proposito di quella pubblicazione, fu: totale mancanza di dati a supporto di quanto pubblicato e latitanza di ogni metodo evidence based che, com’è d’uopo, avvalora un lavoro scientifico che sia degno di tale nome.

Con Massimo Molteni, medico neuropsichiatra infantile, responsabile dell’area di psicopatologia dello sviluppo presso l’IRCCS “Eugenio Medea”, e con Laura Teodori, già direttore di ricerca presso il laboratorio di diagnostica e metrologia del centro ricerche ENEA, abbiamo affrontato l’argomento “Autismo e Disordini dello Spettro Autistico” nelle sue diverse ed intriganti sfaccettature. Per questo ci siamo confrontati, come sempre, con la letteratura scientifica più accreditata, più aggiornata e basata su prove d’efficacia e su stime matematiche dei rischi, finalizzate in ultima analisi ad informare e orientare correttamente l’impianto diagnostico, le decisioni cliniche e la gestione individuale di ogni singolo paziente affetto da tali patologie.

Tanti, come sempre, sono stati gli interrogativi a cui abbiamo risposto in questa nuova puntata di Bio Medical Report:

    • Esiste una predisposizione genetica per autismo e ASD (disturbi dello spettro autistico)?
    • Esiste un’interazione “gene x ambiente” capace di attivare la malattia? E quanti e quali sono i fattori esterni capaci di innescarla in soggetti geneticamente predisposti?
    • Ci sono evidenze di una possibile correlazione tra alimentazione e disturbi dello spettro autistico? E, se si, a quali dinamiche potrebbe essere ricondotta?
    • Si possono credibilmente ipotizzare implicazioni del microbiota intestinale sul comportamento dei bambini autistici? Ed è possibile suppore l’esistenza di un profilo di microbiota specifico per l’autismo?
    • È possibile prevedere un’eventuale correlazione tra gravità dei disturbi comportamentali da ASD e diversa composizione quali-quantitativa della flora batterica intestinale?
    • E la terapia con i probiotici può essere considerata valida negli autistici? E i trapianti del microbiota intestinale?

 

Relatore:
Mauro Minelli – prof. Straordinario di Igiene Generale e Applicata e Referente per il SUD-Italia della Fondazione Medicina Personalizzata

Ospiti:
Massimo Molteni – Medico neuropsichiatra infantile, responsabile dell’area di psicopatologia dello sviluppo presso l’IRCCS “Eugenio Medea”
Laura Teodori – Già direttore di ricerca presso il laboratorio di diagnostica e metrologia del centro ricerche ENEA.

Conduttore:
Marco Renna – giornalista

L’iniziativa è svolta sotto l’egida della FMP Fondazione Medicina Personalizzata – Media partner ADNKronos



Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Esprimi il tuo consenso cliccando sul pulsante 'Accetta'. Se neghi il consenso, non tutte le funzioni di questo sito saranno disponibili